Dall’emergenza abitativa al social housing

quando_la_citta_soffreDall'emergenza abitativa al social housing
Il progetto cinematografico Quando la città soffre incontra l'esperienza di Luoghi Comuni

Mercoledì 9 Aprile 2014, ore 21
Residenza Temporanea Luoghi Comuni
Via Priocca 3, Torino
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

La nuova Residenza Temporanea Luoghi Comuni ospiterà mercoledì 9 aprile alle ore 21,00 un incontro-proiezione ad ingresso libero dedicato all'emergenza abitativa realizzato in collaborazione l'Associazione Museo Nazionale del Cinema. Il progetto di housing sociale di Porta Palazzo condividerà il proprio percorso, iniziato a settembre del 2013 e gestito dal consorzio Kairos, condividendolo con gli autori del documentario work in progress Quando la città soffre, di Carla Grippa, Marco Bertora e Giacomo Toricelli, una ricerca audiovisiva sul tema delle nuove forme di povertà.


Quando la città soffre racconta con un approccio innovativo e attento alla dignità delle persone, la condizione di chi viene definito “persona senza dimora” nei contesti concreti delle nostre città. Il racconto emerge senza alcuna intermediazione: non ci sono interviste a chi vive in strada, né ad operatori sociali che lavorano a contatto con queste persone. La narrazione emerge direttamente dalle loro esperienze e a parlare sono le immagini con le loro storie di vita. Il progetto, finanziato dalla Caritas Italiana e Caritas Genova, viene anche sostenuto dal basso con una campagna di crowdfunding sul sito Produzioni dal basso, approdo finale di un processo iniziato nel 2013 tramite la creazione di una comunità web, con lo scopo di coprire il budget relativo alla postproduzione del documentario e finalizzato a creare una prima distribuzione in dvd del progetto. Il 20% dei fondi raccolti in questo modo verrà destinata all'Associazione Clochard alla riscossa, che tramite l'iniziativa Un sacco di vita intende acquistare dei sacchi a pelo per chi vive in strada. Nel corso della serata verranno proiettati alcuni contenuti audiovisivi relativi al documentario attualmente in fase di montaggio.
L'idea di far conoscere Quando la città soffre in un contesto come quello di Luoghi Comuni è nata perché alla base della residenza temporanea, gli spazi comuni sono il luogo in cui si incontrano i residenti e dove gli stessi entrano in contatto con le realtà territoriali: un punto di scambio per chi risiede in struttura, e inoltre uno spazio d’integrazione tra il dentro e il fuori la residenza temporanea. A dialogare con gli autori Carla Grippa, Marco Bertora e Giacomo Toricelli, saranno Giuseppe Di Giacomo, responsabile della campagna di crowdfunding, Valentina D'Amelio, coordinatrice del concorso Lavori in Corto promosso dall'Associazione Museo
Nazionale del Cinema e dall'Associazione Riccardo Braghin, e Marco Boscaglia di Luoghi Comuni.
L'ingresso è gratuito con l'invito libero, a tutti coloro che parteciperanno, di portare con se un libro, un dvd o un gioco di società da donare per arricchire gli Spazi Comuni della struttura destinati alla convivenza e all'ospitalità. Il tutto verrà valorizzato, messo in circolo e ravvivato lasciandolo a disposizione del pubblico della residenza temporanea e organizzando delle iniziative di scambio e di animazione.

Per maggiori informazioni:
Ass. Museo Nazionale del Cinema - 3475646645 - info@amnc.it - http://movieontheroad.com
Residenza Temporanea Luoghi Comuni: http://www.luoghicomuni.org/contatti

Maggiori informazioni sul progetto Quando la città soffre
Sito ufficiale
Facebook
Youtube

Filmografia di Carla Grippa e Marco Bertora
Iolandia (Menzione Migranti al Visioni Fuori Raccordo Festival, Roma 2008, e Premio del Pubblico al Genova Filmfestival 2009)
Il caso Diga (prodotto e finanziato dal comune di Genova in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Urbanistica INU)
Per vie traverse. Racconti dal Ghetto di Croce Bianca (proiettato in numerosi festival, eventi pubblici a Genova e su reti televisive regionali)

La Residenza Temporanea Luoghi Comuni è un progetto realizzato dal Programma Housing della Compagnia di San Paolo in collaborazione con l’Ufficio Pio. Con 27 alloggi (13 monolocali e 14 bilocali) e gestita dal consorzio Kairos, è destinata a chi per differenti motivi ed esigenze, necessita di una abitazione per un tempo limitato. Luoghi Comuni offre anche servizi e spazi comuni dedicati alla socializzazione e al tempo libero. La residenza vuole offrire soluzioni abitative calmierate rivolte a: persone in situazione di stress abitativo e in emergenza abitativa; lavoratori e personale in formazione e professionisti provenienti da fuori Torino; persone che si recano a Torino per visitare o utilizzare i servizi della città. Le permanenze si intendono temporanee e possono durare per un massimo di 18 mesi. Si svolgono quindi parallelamente azioni di accompagnamento e orientamento finalizzati al raggiungimento delle autonomie abitative. Le tariffe sono calmierate.
Luoghi Comuni è situato nella zona più viva e multiculturale di Torino, Porta Palazzo, che ospita anche il più grande mercato all’aperto d’Europa e da sempre si connota come il punto di incontro e di scambio della città. L’immobile, di proprietà del Comune di Torino, è stato ristrutturato dalla Compagnia di San Paolo. I monolocali e bilocali sono suddivisi in quattro tipi di alloggi, caratterizzati da allestimenti diversi, progettati, così come quelli dei locali comuni, da Galliano Habitat in particolare attraverso il progetto Re(f)use Lab, un laboratorio di recupero e riprogettazione etico. Ciascun alloggio è connotato da un tema identificativo, con alcuni colori
specifici: il cantiere, il mercato, fra passato e futuro e il cambiamento. Tutti gli alloggi sono completamente arredati e dotati di forno a microonde, stoviglie, attrezzi e pentole.

L'Associazione Museo Nazionale del Cinema insieme all'Associazione Riccardo Braghin nel 2013 ha promosso la seconda edizione del concorso cinematografico Lavori in corto - Abitare si può rivolto a giovani registi del territorio regionale che ha affrontato il tema estremamente attuale delle questioni abitative, sia dal punto di vista emergenziale che da quello della condivisione degli spazi. In occasione del lancio del bando, è stata presentata una breve video inchiesta dal titolo Cerco casa?, realizzata da Claudio Coloberti e Valentina D'Amelio (http://www.youtube.com/watch?v=F2cyagUftDs ). Nel mese di maggio 2013 sono stati proiettati 19
corti, tra concorso e fuori concorso, raccontando un territorio che, in seguito alla crisi, ha visto nascere nuove forme di residenzialità dovute a scelte di sopravvivenza ma anche alla voglia di costruire legami partendo dalla condivisione degli spazi di vita e di lavoro. Attualmente è aperto il bando nazionale della terza edizione di Lavori in corto – Storie di ordinaria partecipazione, il vincitore riceverà il Premio Armando Ceste di 1500 Euro, il secondo un premio “Sicurezza e lavoro” di 300 Euro, altri premi in servizi donati da Film Commission Torino Piemonte.

Archivio notizie